chemical_brothers_beck_wide_open

Chemical Brothers + Beck. O dell’importanza di muovere il culo il lunedì mattina

Finora non avevo ascoltato il nuovo l’album dei Chemical Brothers, Born in The Echoes, perché dopo aver ascoltato il loro primo singolo Go (una sorta di Galvanize 2 che condivide con la sorella maggiore suoni e featuring di Q-Tip) mi sono detto “qui non c’è proprio niente di nuovo”.

Nemmeno i featuring di St. Vincent e Beck mi avevano incuriosito. Una minestra anni 90 riscaldata, mi dicevo. Poi questo lunedì mattina ho ascolto per caso Wide Open, il pezzo in collaborazione con Beck e ho iniziato a muovere il culo dalla sedia.

Wide Open con Beck è un pezzo pop semplicissimo, ma con un riff e una melodia da manuale di efficacia musicale.

Ora sto ascoltando l’intero album per capire se è Born in The Echoes un disco clamoroso che mi ero scioccamente perso. Per ora la risposta è un secco no. Però Wide Open rimane una piccola perla di pop elettronico.

Buon ascolto e buona sculettata.

Buon lunedì.

Questa voce è stata pubblicata il 9 novembre 2015 alle 3:46 PM. È archiviata in Electro-Dance-Trip Hop '10, Segnali dai '10 con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Un pensiero su “Chemical Brothers + Beck. O dell’importanza di muovere il culo il lunedì mattina

  1. Pingback: Il 2015 in 50 canzoni (playlist Spotify) | Goodbyezero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: