storyteller - essere cantanti al tempo dei social network

Dal cantante allo storyteller. Essere cantanti al tempo dei social network

La notizia è che questo post, sebbene parli di musica e di social network, non parla di Gianni Morandi. O almeno non solo. Diciamo che non è lui che mi ha fatto sorgere questa riflessione, mettiamola così. La tesi è semplice.

Con i social network il mestiere del cantante sta cambiando: dal cantante si passa allo storyteller.

E chi fa musica oggi deve fare i conti con questo cambiamento, pena un drastico freno al suo successo. Su Facebook seguo assiduamente Cristina Donà, Brunori Sas, Lo Stato Sociale, Patrick Wolfe. In realtà ne seguo tantissimi altri. E a dirla tutta questi non sono neanche i miei artisti preferiti, ma loro arrivano sempre in cima al mio newsfeed. Evidentemente sono riusciti ad attirare la mia attenzione con i primi post e da lì mi hanno “ingaggiato”. Come?

Sui social network gli artisti che ingaggiano al meglio i fan comunicano in modo intimo, negando lo statuto di star e di artista, e valorizzando quello di persona.

Certo è un’intimità strana perché è un’intimità socializzata. Ma per quanto paradossale possa sembrare è molto sensata. I social network sono spazi interattivi abitati da persone, che su questi canali hanno il loro profilo personale. Ecco perché se sono un artista e gestisco la mia pagina pubblica la scelta migliore è ricordarmi che parlo a delle persone prima che a dei fan, e usare la pagina pubblica in modo personale e umano. In molti lo hanno capito, e non a caso sono quegli artisti che godono di una community attivissima. Ma non tutti lo hanno capito.

Ci sono 5 profili di cantanti sui social.

  1. Il duro e puro: Usa i social ma non crea un dialogo con la community e in mancanza di nuovi pezzi posta video delle sue canzoni passate. Per la serie, non avrai un’altra mia identità all’infuori di quella di cantante. Umberto Maria Giardini (ex Moltheni) ne è un esempio, anche se piano piano si sta aprendo.
  2. Il gazzettino: Posta notizie sul prossimo concerto, l’uscita del singolo, su tal magazine che parla di lui. Per la serie: mi troverete qua, qua e qua. Non ha ben capito che Facebook non è la vetrina di un negozio, o almeno non è solo questo.
  3. L’anti-social: Posta pochissimo e lo fa solo in occasione di album nuovi e nuovi tour. Non ha padronanza del mezzo e molto spesso nemmeno non vuole averla. L’esempio italiano è quello dei Verdena.
  4. Mr./Mrs flusso di coscienza: Posta come un fiume in piena frammenti della sua vita pubblica e privata, ma non si sofferma su nulla. Sputa fuori parole, non racconta. Condivide, non coinvolge. La mole di post e immagini non è proporzionale all’approfondimento. Cat Power su Instagram ne è un esempio perfetto.

5. E poi c’è lo storyteller: è lui il profilo di cantante vincente al tempo dei social network.

Senso della narrazone, post in prima persona, interpellazione diretta delle persone che lo seguono, post che raccontano dettagli della propria vita o scene quotidiane a cui l’artista ha assistito e che gli hanno lasciato qualcosa: questi sono gli ingredienti di un profilo storyteller. È il caso di Brunori Sas con la sua ironia e i suoi videomessaggi con lo stendibiancheria in secondo piano; di Cristina Donà con i suoi monologhi montanari; de Lo Stato Sociale con il loro fare grillino. E sì, anche del tanto chiacchierato social media manager d’Italia: Gianni Morandi.

Questa voce è stata pubblicata il 16 ottobre 2014 alle 12:03 AM. È archiviata in Electro-Dance-Trip Hop '10, Folk-Jazz-Blues '10, Pop '10, Rap-R'n'B-Funk '10, Rock-Indie '10, Segnali dai '10 con tag , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Un pensiero su “Dal cantante allo storyteller. Essere cantanti al tempo dei social network

  1. Patatina Fritta in ha detto:

    Ahah grazie di questo post🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: