quadrato-semiotico-del-tormentone-estivo-620x620

Quadrato semiotico del tormentone estivo 2013 (via Squadrati)

Ed ecco che con Squadrati siamo tornati a squadrare il mondo musicale. Stavolta però niente musicofili rock. Si viaggia nel mondo opposto: quello dei tormentoni estivi, orecchiabili ma usa e getta, memorabili nel senso che ti ricordi subito-subito il motivetto, ma che dimentichi dopo due mesi confondendolo con quello della Lambada.

Il primo asse semantico che regge il quadrato è quello che divide i tamarri – tutti canotta e dancefloor – dai pettinati, che di giorno si sparano le hit melense con l’ipod e quando tramonta il sole muovono le spallucce durante l’aperitivo con la leccatissima Get Lucky.

L’altro asse semantico mette in riga il tasso di ironia delle canzoni: davvero basso in Avicii e Calvin Harris, che, per dirla in modo colloquiale, “se la credono tantissimo” e pompano ritmi degni di un Maranza; più alta l’ironia in canzoni in cui si dice “di essere una troia degli anni 90”, e di “amarlo” (Icona Pop – I love it).

L’incrocio dei due assi dà vita a 4 poli: Maranza, Neomelodici, Trash e Groovy.

Io mi posiziono decisamente in basso. Odio la musica di genere e odio la musica estiva, ma se non c’è di meglio da ascoltare e sono sulla spiaggia tanto vale prenderla alla leggera e muoversi al ritmo di pezzi “che se la godono” (per dirla di nuovo in modo gggiovane).

Di sicuro mi sento Groovy, come del resto sembra sentirsi la maggior parte degli ascoltatori (stando ai commenti), complice sì il successo di Blurred Lines e Daft Punk, ma più in generale il ritorno della tendenza a sonorità disco e funky anni ’70-’80: i Muse che giocano a fare un po’ Prince, un po’ i Queen di Another one bite the dust; Bruno Mars che gioca a fare Micheal Jackson.

Di sicuro credo che Alive degli Empire of the Sun sia la canzone più bella del lotto.

Però lo ammetto: quando passano le Icona Pop in pista mi scateno. Sarò Trash? Sì, ma con ironia😉

E voi dove vi collocate?

Quadrato semiotico del tormentone estivo 2013 – via Squadrati

Questa voce è stata pubblicata il 13 agosto 2013 alle 11:29 AM. È archiviata in Pop '10, Segnali dai '10 con tag , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

2 pensieri su “Quadrato semiotico del tormentone estivo 2013 (via Squadrati)

  1. Pingback: I love it (I don’t care): la cover di Florence and the machine | Goodbyezero

  2. Pingback: Non si esce vivi dagli anni 70: l’infatuazione del 2015 per il cantautorato seventies | Goodbyezero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: