Elio-e-le-Storie-Tese-Festival-di-Sanremo-pagella

La pagella di Sanremo 2013: abbiamo quel che meritiamo.

Il pagella di Sanremo 2013: abbiamo quel che meritiamo.

Finisce la 63esima edizione del festival di Sanremo. E puntuale come ogni anno arriva il mio referto cinico. Una pagella introdotta da una frase: “Abbiamo quel che meritiamo”.

“Abbiamo quello che meritiamo”. Questo era il messaggio lanciato ieri da un Bisio confuso e noioso sul palco di Sanremo. Messaggio espresso male, ma che condivido. E non solo pensando alla politica, ma anche declinandolo alla musica.

Non è bastata una selezione di artisti degna delle edizioni degli anni 2000 e 2001. Non è bastato il tentativo della giuria di qualità, che pure non era composta da esperti di musica (punto da rivedere) di spingere Malika Ayane, Max Gazzè, Daniele Silvestri e, soprattutto, Elio e le storie tese.

Mengoni ha vinto e i Modà sono terzi. E noi possiamo pure criticare Annalisa, Mengoni e i Modà, i cui melodrammi adolescenziali son solo la copia di mille alti urli. Ma rimane il fatto che, come mostra la classifica del televoto di giovedì e sabato sera, i tre artisti che ho appena citato erano i favoriti del pubblico, seguiti dalla melensa Chiara. Noi lo abbiamo voluto.

Così come è inutile lamentarsi di Berlusconi se poi siamo noi (ahimé) che lo votiamo, è inutile lamentarsi dei cantanti quando il problema è il pubblico, bifolco, ignorante, cresciuto a pane e talent. Questo scempio è quello che vogliamo e questo è ciò che ci meritiamo.

Premesso ciò, ecco la classifica generale e la pagella dei 14 artisti in gara, buona lettura😉

1. Marco Mengoni – L’essenziale: voto 6Non ce l’ho con Mengoni, che ha una bella voce e che fa il suo gioco: evitando di maturare artisticamente perché non gli converrebbe in termini commerciali. La canzone è melodica, rimane in testa, pur rimanendo banale (l’alzata di tono alla seconda strofa è degna di Laura Pausini). Incoronato “re” di Sanremo, ma di “matto” non ha nulla.
2. Elio e le storie tese – La canzone mononota : voto 8 – Comici e acuti. Musicisti sopraffini e intrattenitori egregi (vedi quando si sono presentati in versione obesa). Semplicemente geniali. Come nel 1996 finiscono secondi, ma come allora avrebbero dovuto vincere.
3. Modà – Se si potesse non morire : voto 2 – La solita canzone lamentosa e urlata che è un accozzaglia di frasi melense pronte per essere twittate da ragazzine bimbeminkia dai profili zeppi di <3  Se scoprissi un modo per non morire di certo non lo comunicherei agli Urlà.
4. Malika AyaneE se poi : voto 5 e 1/2 –  Potrebbe cantare anche l’elenco del telefono ed essere credibilissima: sensuale ed elegante com’è. La Giuni Russo del terzo millennio però è costretta a nobilitare un pezzo scialbo. Molto meglio quello eliminato (ahimé).
5. Raphael GualazziSai (ci basta un sogno)voto 6 e 1/2 – A parte i suoi tentativi di fare gorgheggi pur non avendone le capacità, la melodia c’è, sia nella strofa che nel ritornello.
6. Daniele SilvestriA bocca chiusa : voto 7 e 1/2  Silvestri è un artista. Ha qualcosa da dire, lo dice bene. E poi ha sempre delle trovate geniali per Sanremo. Una canzone di protesta ma cantata con classe, senza urlare: emozionante.
7. Max GazzèSotto casa : voto 6  – Max Gazzè torna a giocare con la musica, dopo un album passo falso. Testo pungente, suono divertente, riff à la Sandy Marton. Nulla di che, ma nella folla emerge.
8. ChiaraIl futuro che sarà : voto 3 – Questa roba la cantava Milva molti anni fa. Ed era anche molto più cool.
9. AnnalisaScintille : voto 4 – Prima copiava Meg. Ora Nina Zilli, Una ragazza che ha la personalità del Times New Roman.
10. Maria Nazionale – È colpa mia : voto 2 – Rigurgiti dei vecchi Sanremo. Le sue sono braccia sottratte al lavoro nei campi.
11. Simone Cristicchi – La prima volta (che sono morto) : voto 3 – Cristicchi è morto, ma non è mai resuscitato. Il pezzo inoltre è una copia di Le cose in comune di Daniele Silvestri. Una brutta copia, s’intende.
12. Marta sui Tubi – Vorrei : voto 7 – Rispetto alla media sanremese sono oro. Ma rispetto ai loro canoni siamo un po’ bassini. Meglio Dispari, certamente.
13. Simona Molinari & Peter Cincotti – La felicità : voto 3 – Questi due sarebbero suonati vecchi anche negli anni ’30.
14. Almamegretta – Mamma non lo sa : voto 4 – Un ritorno mesto per gli Almamegretta. Raiz incomprensibile, la canzone una parodia.

Questa voce è stata pubblicata il 18 febbraio 2013 alle 12:52 AM. È archiviata in Pop '10, Segnali dai '10 con tag , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

6 pensieri su “La pagella di Sanremo 2013: abbiamo quel che meritiamo.

  1. D’accordo su ogni virgola! E pensare che quest’anno per la prima volta mi ero pure impegnata personalmente con il televoto per portar su Daniele ed Elio…sic! Che delusione!!!

  2. Pingback: Annalisa e la sua personalità da Times New Roman « La ricerca della serenità

  3. D’accordo praticamente su tutto. La canzone scartata di Malika era un incanto, davvero un peccato. Do qualche punto in più ad Annalisa perché mi piace la sua voce (anche di Chiara apprezzo il talento, ma la canzone era assolutamente deludente). I Modà… che dire,… non sono nemmeno riuscita a disegnarli nel mio Sanremo Illustrato😀

  4. rido molto per il Times New Roman, penso alle mutande di pizzo e vorrei sentire il resoconto fescionista di R.A., concordo su quasi tutto. Gazzè escluso.

  5. Pingback: A noi italiani piace il grigio: su Gualazzi & Bloody Beetroots e Mengoni | Goodbyezero

  6. Pingback: Sanremo 2015 | Le pagelle e la classifica dei cantanti della prima serata | Goodbyezero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: