Muse-Survival_(CD_Single)-Frontal

Muse e kitsch – Se Survival non sopravvive alle Olimpiadi

Muse e kitsch – Se Survival non sopravvive alle Olimpiadi – Non ho augurato buone vacanze a nessuno perché nel mese di agosto speravo di bloggare un po’. Nulla di assiduo, nessuna analisi esaustiva; ma qualche opinione, qualche disco hot appena uscito e qualche “caspita avete sentito che obrobrio?” speravo di riuscire a postarlo.  E invece galeotto fu l’ipad. Tant’è.

Oggi però mi rifaccio e posto due righe cogitate in ferie e appartenenti alla categoria “caspita avete sentito che obbrobrio?”. Sto parlando dei Muse.

Survival è uscito a fine giugno ma non lo avevo degnato di un ascolto perché ormai i Muse sono peggio dei Coldplay. E farne una recensione rischi di essere come ascoltare una canzone della Pausini è farne una critica.

Però una volta sentit questo inno delle Olimpiadi londinesi formato Bellamy non ho potuto esimermi dallo scrivere: ma che ciofeca è?

Copiare la musica dei Queen, decontestualizzarla da quel periodo, gli anni ’80, che le dava un senso sociale-culturale, svuotarla di qualsiasi genialità dei Queen, riempirla di cliché di genere e presentarla come canzone ufficiale delle Olimpiadi. Sembra il copione di un film horror mal scritto o di una tragedia di serie b. Eppure è tutto vero e anche dopo il pizzicotto non ti svegli.

Non stupisce dunque che il pezzo non abbia scalfito e classifiche mondiali e sia sparito con la fine dei giochi olimpici.

Spero che chi continua a difendere i Muse si renda conto che qui, per usare un titolo che potrebbe piacere ai tre inglesi, si tocca un livello Indefendable.

Questa voce è stata pubblicata il 22 agosto 2012 alle 10:41 PM. È archiviata in Rock-Indie '10, Segnali dai '10 con tag , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

3 pensieri su “Muse e kitsch – Se Survival non sopravvive alle Olimpiadi

  1. Io adoro i Muse. Questo pezzo mi fa cacare. Non mi trasmette nulla e sembra un qualcosa di già sentito e risentito… Speriamo che il nuovo album sia diverso.

  2. Pingback: Top 10 best albums – I migliori dischi del 2012 « GoodbyeZero

  3. Your report offers verified helpful to us. It’s quite informative and you’re simply clearly really experienced of this type. You possess opened my eyes to various opinion of this matter using intriguing and reliable written content.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: