Norah Jones Easy Pop

Il ritorno di Norah Jones: pensavo fosse easy pop invece era una stella

Il ritorno di Norah Jones: pensavo fosse easy pop invece era una stella – Qualche tempo fa, ho ascoltato il primo singolo del nuovo album di Norah Jones, Little Broken Hearts,  e mi sono detto: “Bene, la ragazza si è definitivamente persa”. Un brano smaccatamente pop, gustoso come un lecca-lecca ma egualmente inconsistente. E non penso di essere stato l’unico ad averlo pensato.

E invece, ascoltando l’album….

Mi sono ricreduto. In parte almeno.

I brani easy effettivamente non mancano -come il primo singolo, Happy Pills, che proprio non riuscirà mai a piacermi- e sembrano la naturale negazione della recente svolta country di Norah, impegnata nel progetto The Little Willies.

Ma accanto a questi ci sono delle pillole eleganti come la prima Jones, ma che non copiano il fortunitassimo album Come Away With Me; e questo è un merito. Ci sono brani con più colore e calore che ti prendono in modo più suadente e accattivante, e parte del merito è certamente di Danger Mouse, anche al pubblico noto come la metà (buona) dei Gnarls Barkley e di recente alle prese col suono dei The Black Keys.

Una perla dell’album è la killer-ballads Miriam. Killer in tutti i sensi: per il testo, che parla di una Norah che vuole uccidere la sua rivale in amore e per la dolcezza della melodia che”colpisce” e “uccide” al primo ascolto.

Provala tu. Io sono già in là con gli ascolti.

Questa voce è stata pubblicata il 28 giugno 2012 alle 1:01 PM. È archiviata in Pop '10, Segnali dai '10 con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

4 pensieri su “Il ritorno di Norah Jones: pensavo fosse easy pop invece era una stella

  1. mg in ha detto:

    norah jones mi piace molto ma prima di commentare il nuovo disco dovrei ascoltarlo, e lo farò, ma questo pezzo non mi esalta.

  2. Ok la ascolterò, il singolo da te postato non è per niente male. Norah Jones mi piace, mi ha esaltato molto la collaborazione fatta con Danger Mopuse, Daniele Luppi e Jack White in ROME, secondo me un album fantastico, te che ne pensi?

    • @Vuc’s: Sai che non ho ascoltatao Rome(!) Devo farlo però: trovo che Danger Mouse abbia una capacità di produzione non indifferente e Jack è sempre Jack. Ci sentiamo presto: io con i commenti su Rome, tu con quelli sul Little Broken Hearts😉
      @Mg: se ami la vecchia Norah Jones è un po’ un colpo al cuore. Ci sono episodi pop troppo stucchevoli, però magari il cambiamento ti stuzzica, chissà🙂

  3. Pingback: Catalan di Dominic Miller e le immagini di MaryMaryComics « GoodbyeZero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: