Give me all your luvin: perché Madonna crea hype non tendenze

Madonna - Give me all your luvinMadonna – Give me all your luvin: perché Madonna crea hype non tendenze – È da novembre – quando fu leakkato sul web – che nel mondo del pop si parla della collaborazione di Madonna con M.I.A. e Nicki Minaj, ennesimo segno della “sempiterna evoluzione di Maddy”.

E ora che il singolo è uscito accompagnato dal video ho pensato di postarlo su queste pagine accompagnato da un commentìno…

Diciamolo una volta per tutte. Che Madonna sia un’icona è un fatto certo. Che abbia dato spesso il la a mode di ogni tipo anche. Ma che Maddy abbia creato (ex-novo) tendenze musicali quello no. Tutt’ al più le ha seguite, e lo ha fatto quando erano già affermate vigorosamente. È il caso del disco Anni Zero Confession on a Dancefloor, che esce quando anche la dance, sia nella sua accezione anni ’90, che in quella disco ’70, era già tornata alla ribalta.

Give me all your luvin’ non è da meno. Esce quando il sound di Micky Minaj e M.I.A. si è fatto iper-pop ed è stato ormai digerito da milioni di ascoltatori ben poco riottosi. Ma nessun problema in tutto ciò. Chiarito che le doti previsionali di Madonna non sono elevate come si dice/si pensa, il brano dimostra comunque la furbizia di Maddy nel cambiare faccia e nel farsi accompagnare sempre da giovani pulzelle che le ringiovaniscono l’immagine.

Allora dove sta il problema?

Semplice. Nel fatto che Madonna (nel suo delirio di onnipotenza?)  relega la carica esplosiva di Nicki e M.I.A. a un piccolo cameo pseudo rap posto nel ponte dopo il secondo ritornello. Scelta classica, consueta, vero, ma che neutralizza il potenziale delle due bad gggrl.

Peccato perché il pezzo in sé è un azzeccatissimo. Una hit trash-pop leggera e frizzante (come la solo la Ferrarelle) che spopolerà presto nelle discoteche, gaie e non.

Rimane il fatto che Maddy poteva assestare un colpo molto più mirato. Ma la tattica markettara è questa. Dare il senso di evoluzione, ammiccare a qualche altro fan, fare notizia, generare hype,  senza mai però evolversi in modo sostanziale.

Comunque io la pensi sarà un successo.

Questa voce è stata pubblicata il 7 febbraio 2012 alle 12:18 AM. È archiviata in Anni Zero, Pop '10, Segnali dai '10 con tag , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

4 pensieri su “Give me all your luvin: perché Madonna crea hype non tendenze

  1. Pingback: M.I.A. – Best Bad Girls degli Anni Zero « GoodbyeZero

  2. Pingback: M.I.A. – The best Bad Girl degli Anni Zero « GoodbyeZero

  3. Pingback: Se Madonna fa flop… « GoodbyeZero

  4. Pingback: Cat Power: la recensione di Sun « GoodbyeZero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: