MiGlioraMenTo, il video: l’arte di essere apocalittici

Miglioramento: il videoMi ero ripromesso che quando sarebbe uscito questo singolo avrei scritto un post. Ed eccomi qua.

Miglioramento oggi ha un video, girato da Fabio Capalbo, e messo online il 9 novembre in anteprima sul sito di Wired.

La canzone. Chi ha avuto modo di sentire Wow sa già che è un piccolo gioellino Pop in cui pianoforte, basso ed hand-clapping si fondono a meraviglia. Il tutto per una melodia che ti entra subito in testa. Come ho già scritto altrove: l’attacco “Ora puoi il fisico ce l’hai” è il nuovo “Mi affogherei”. E questa immediatezza della melodia, considerando gli ultimi Verdena non è cosa solita. Ecco perché sono contento che il gruppo bergamasco, o meglio (conoscendo le prassi dei tre in fatto di singoli) il loro management abbia scelto di lanciare questo pezzo, venendo meno a quella paura del singolo perfetto che li sta caratterizzando negli ultimi album.

Ma non solo. Miglioramento insegna come si possa fare Pop senza essere banali. Anzi. Miglioramento mostra come proprio facendo Pop si possa sfuggire alla banalità: perché è un linguaggio infinitamente aperto, che non impone stilemi di genere (assoli, schitarrate, casse in 4/4), ma lascia navigare l’artista nella più totale libertà. Cosa che sa bene chi ascolta gente come i Flaming Lips (adorati da Alberto), Beck,  o, più recentemente, come gli Arcade Fire e i Mgmt band quest’ultima adorata da Roberta e per cui i Verdena hanno fatto opening per le date italiane.

Ma parliamo del video. Chi l’avrebbe detto che un gruppo così distante dalla logica dei media e dalle logiche delle “città che contano” potesse arrivare a capitalizzare l’attenzione dei media (Wired, Radio DeeJay/DeeJay TV, Corriere della sera ecc.) ed essere assunto come modello di tendenza? Eppure così è. Mi verrebbe da dire che le cose più belle vengono sempre dalla periferia; perché forse è proprio questa “distanza” a permettere loro di essere così “fuori tempo” e così attraenti.

E il video consolida questa immagine indie. Riciclando pezzi di film del passato, rappresenta perfettamente l’estetica vintage e DIY che caratterizza quel collage sonoro chiamato Wow. Certo alcuni innesti narrativi sono un po’ caricaturali. I dialoghi in sovra-impressione stonano un po’. La resa stilistica ricorda molto i fan video. Ma l’effetto finale è un video ingiallito dal tempo, molto misterioso e che si discosta di una spanna e mezzo dal resto della produzione videomusicale. E non solo da quella italiana.

Ah dimenticavo. Santa Klaus che suona e batte le mani a tempo di musica è il nuovo mito mio e di Gbø.

E tu? Cosa ne pensi della scelta del singolo?  E del video? 😉

Questa voce è stata pubblicata il 10 novembre 2011 alle 12:38 AM. È archiviata in Pop '10, Rock-Indie '10, Segnali dai '10 con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

8 pensieri su “MiGlioraMenTo, il video: l’arte di essere apocalittici

  1. Non ho mai visto un video del genere, sembra davvero fan made! Mi piace che sia un po’ fuori dal comune (come tutti i video precedenti dei Verdena), il video di Scegli Me non mi era tanto piaciuto. Ci sarà un significato dietro la scelta di questo film? Io sono d’accordo con la bambina, Babbo Natale è inquietante! Ma alla fine tutto il video lo è. Alberto e Luca ci stanno a fare le marionette dato che sono delle stecche😄

  2. Sono rimasto impressionato, dalla scelta del singolo e anche dal video. I Verdene non smettono mai di stupirmi e non mi hanno mai deluso. A questo punto dubito che mai lo faranno! Grande GB0! Sei troppo bravo! Lavori per qualche rivista specializzata?

  3. dicksick in ha detto:

    Bella canzone, il video mi piace moltissimo!

  4. Un incubo. Un incubo spaventoso, perchè sceglie un simbolo di pace come Babbo Natale trasfigurandolo in un mostro che attende, famelico, di infilarsi nei nostri camini…
    “Miglioramento” è il brano che avevo immaginato come singolo ascoltandolo per la prima volta qualche mese fa. Un brano che ho associato arbitrariamente ai miei giorni e a determinate promesse e intenzioni della mia vita.
    Ed ora vedervi associato questo video mi lascia straniato, inerme, come la posa di quella dolce bimba attorniata da strane figure!
    Un video molto particolare, sicuramente. Da sottolineare una partecipazione dei Verdena davvero inaspettata nei panni di quei burattini nelle mani di…Babbo Natale?🙂

  5. @Francesco: Vero! Anche io ascoltando l’album avevo immaginato Miglioramento come singolo, anche se non sarebbe stato male anche Loniterp. Magari lo lanceranno chissà, anche se dubito dato che, come ha spiegato anche Alberto, tutta la prima parte del pezzo ricorda un po’ il sound dei primi album (direi qualcosa in bilico tra il secondo e il terzo), e la loro idea è di emanciparsi da quelle sonorità…
    @Vic: grazie sei un tesoro!🙂 Attualmente scrivo di musica solo per Zero (senza Goodbye), le altre riviste per cui scrivo non trattano di musica… Semi do una mossa, però, mi presento alla porta di qualche redazione milanese e mollo il marketing😉

  6. Giallo in ha detto:

    Voglio vedere quel film!

  7. Pingback: Perché la retorica del “non sono più quelli di una volta” ammazza la musica | Goodbyezero

  8. Pingback: Cosa ci dicono Un po’ esageri, Puzzle e Nevischio di Endkadenz vol.1? | Podcast & download | Goodbyezero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: