Santigold, gli Yeah Yeah Yeahs e il frullato degli Anni Zero

Santigold, gli Yeah Yeah Yeahs e il frullato degli Anni ZeroIn principio era Santogold, poi una causa legale l’ha resa Santigold.

Ma il nome conta poco, ciò che conta è che colei la quale non fa r&b “come altre ragazzine marroni” (parole sue!) è tornata sulle scene,  e per giunta con un gran pezzo tra le mani, Go, e una collaborazione che mi ha fatto saltare dalla sedia…

A suonare con la produttrice di Philadelphia sono Nick Zimmer e Karen O degli Yeah Yeah Yeahs! Il risultato è strepitoso. E l’aggettivo non è usato a cazzo come farebbero su Rockit. Go ha un refrain killer, suoni dark e creepy che sembrano presi dal primo Dizzee Rascal e la voce di Karen che rompe perfettamente il ritmo introducendo variazione (da notare che l’interpretazione della YYY girl sembra uscita dal bellissimo e Is is EP).

Certo Go è un pezzo che non mescola le schiere di chi la ama e chi la odia, ma le rinsalda. I primi non possono fare a meno di notare l’impatto immediato del brano, i secondi non possono non notare:

1) che il brano vede coinvolta proprio quel’artista che Santigold è accusata di scimmiottare (ascolta L.E.S. Artistes qui sotto per credere)

2) che la voce cantilenante (soprattutto nella strofa) richiama molto quel genio chiamato M.I.A., a cui Santigold è sempre stata maliziosamente accostata.

Dal canto mio, che pur in fatto di cattiveria tendo a non lesinare mai, noto le influenze ma non mi sento di gridare allo scandalo. Il sound di Santigold è dichiaratamente e volutamente Anni Zero, e del resto la volontà di collaborare con Diplo&Switch lo dimostra. Un sound che prende dall’hip hop, gioca con l’indie rock anni 2000 (figlio dei Pixies) e lo infarcisce di melodie smaccatamente pop degne di Gossip Girl e Grey’s Anatomy (come succede in I’m a lady, di cui posto il video in basso). Ma il risultato è piacevole.

E a quel qualcuno che la ritiene solo una cantantautrice di serie B, mi sente di dire, ma lo sapevi che Santogold ha prodotto il ritorno dei Devo? 😮

Questa voce è stata pubblicata il 31 maggio 2011 alle 10:16 PM. È archiviata in Anni Zero, Rap-R'n'B-Funk '10, Rock-Indie '10, Segnali dai '10 con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

2 pensieri su “Santigold, gli Yeah Yeah Yeahs e il frullato degli Anni Zero

  1. Orgi in ha detto:

    Ma che spettacolo! E’ vero, ci sento tantissimo M.I.A. anche nella parte di Karen ma questa cosa mi piace!

  2. Pingback: Santigold al Magnolia – Live Report (17 luglio 2012) « GoodbyeZero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: