Vasco oltre il patetico: quando Marinetti lascia il posto ai Finley

Vasco in retromarcia in tutti i sensiPensavo che con Standing Ovation Vasco Rossi avesse toccato il fondo. Mi sbagliavo, arrivò Buoni o Cattivi. Pensavo che con Buoni o Cattivi Vasco avesse toccato il fondo. Mi sbagliavo, arrivò Basta poco. Lo stesso pensai con Gioca con me e poi con Ad ogni costo, in cui il Blasco stritola i Radiohead.

Oggi ho capito che misurare la profondità del baratro del Blasco è una missione impossibile. Semplicemente perché non ha fondo.

A dimostrarlo è il secondo singolo tratto da Vivere o Niente: Manifesto futurista della nuova umanità.

Il titolo lascia pensare che Vasco dirà qualcosa di “rivoluzionario”, ma qui Marinetti ha lasciato il posto ai Finley. Il testo è imbarazzante (“Sarà difficile non fare degli errori senza l’aiuto di potenze superiori”); il riff iniziale fa piangere e rimpiangere L’Aiuola di Grignani; il bridge vocale (tuuuuu-tu-tu-tu-tu) è stonato – ed è una registrazione studio!; ma sopratutto il ritornello sembra rubato a un cartone animato anni ’90.

Ma ad avermi colpito più di tutto è l’interpretazione di Vasco. Non solo il testo, ma anche la voce e le facce mostrano un Blasco colto dalla famigerata demenza senile. A questo punto il mio consiglio è:

“Caro Blasco, invece che continuare in questa retromarcia patetica, ritirati finché sei in tempo; trova una badante e ogni 28 fatti scortare all’ufficio postale per riscuotere la pensione da ex-rocker”.

Se Vasco non dovesse accogliere il mio appello, prepariamoci presto a una canzone anche peggiore di questa. Poveri noi.

Questa voce è stata pubblicata il 6 maggio 2011 alle 9:53 PM. È archiviata in Rock-Indie '10, Segnali dai '10 con tag , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

8 pensieri su “Vasco oltre il patetico: quando Marinetti lascia il posto ai Finley

  1. Ah ah !!! Completamente d’accordo su tutto !!!

  2. Mai capito. Mai digerito.
    Se è stato il più grande rocker italiano allora io di rock non ho mai capito un cazzo.

  3. Orgi in ha detto:

    Vasco ormai è completamente sfatto, che la smetta di partorire queste minchiate di canzoni inascoltabili anche per i bimbiminkia! Ma poi che sono quelle facce? Se una canzone ha un testo ironico non c’è bisogno di fare tutte le espressioni Bagaglino style per farlo capire! Che si ritiri dalle scene e si faccia ricordare per quelle 2 massimo 3 belle canzoni che ha scritto oppure che continui a fare tour per i suoi fan sfegatati ma risparmi a tutto il resto del pubblico queste torture!

  4. Pingback: Di Vasco e degli addii che in realtà sono arrivederci « GoodbyeZero

  5. Questa canzone assume sempre più “significato” per ogni ricovero in clinica che Vasco si fa.

  6. Pingback: Top of the worst. I 10 peggiori album del 2011 « GoodbyeZero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: