7 motivi per cui Lady Gaga non è come le altre

Lady GagaSe ora come ora mi chiedessero chi è l’icona pop degli Anni Zero risponderei di getto Lady Gaga. E non penso di essere il solo a dirlo.

Eppure, se ci pensi, Lady Gaga ha lanciato il suo primo singolo nel 2008, quando gli Anni Zero volgevano al termine. Evidentemente il fulgore della stella newyorkese è davvero troppo fulgido.

E allora mi sono chiesto: cosa sta alla base del rapido successo di Lady Gaga? E soprattutto: cosa la rende diversa dalla altre starlette del pop?

1) Innanzitutto Lady Gaga sa cantare. Il che dovrebbe essere logico e scontato, dato che parliamo di cantanti, ma scontato non è affatto – devo tirare in ballo Miss Ciccone? O forse Katy Perry? Ecco lasciamo perdere che è meglio. Dicevo, Miss Gaga ha un’ottima estensione, un’ottima padronanza vocale, oltre a una vasta gamma di registri vocali. Forse il timbro non era così caratteristico, ma Lady, che è molto furba, ha trasformato un deficit in virtù: “effettando” la sua voce, soprattutto nelle canzoni d’esordio, in modo da strizzare l’occhio ora ai fan di Fergie, ora a quelli di Gwen Stefani, ora a quelli della Aguilera – salvo il fatto che poi è stata quest’ultima, non a ispirarsi a Lady Gaga, ma a copiarla di sana pianta. Oggi, comunque,  il timbro di Stefani è diventato un marchio di fabbrica.

2) Lady Gaga è una musicista. E anche abbastanza dotata. Stefani, infatti, studia pianoforte dall’età di quattro anni. E questo nel mondo del pop femminile è un caso più unico che raro. NB: non dire Madonna suona la chitarra che altrimenti rido.

3) Lady Gaga è una cantautrice. Con questa qualifica nel 2007 è stata assoldata da Akon per la sua etichetta, e con questa qualifica ha debutatto nel mondo della musica “nota”: scrivendo canzoni per Britney Spears e le Pussycat Dolls; che per carità non sono artiste nel senso pieno del termine, ma che comunque sono prodotti discografici attorno ai quali girano un sacco di soldi; dunque chi scrive per loro non può essere l’ultima ruota del carro.  Per quanto riguarda i suoi album: TUTTE le canzoni sono scritte da lei. Poi possono piacere come non piacere. Ma questo è un altro discorso.

4) Punto strettamente legato al primo, ma anche un po’ al secondo. Lady Gaga ama la dimensione Live. Non fa concerti in playback: cosa che sembra normale, ma non lo è. I concerti di Britney Spears sono rigorosamente… in playback. Inoltre, ama esibirsi Live anche su Radio o Tv Shows, momenti in cui predilige la performance al piano, e il completo ri-arrangiamento delle canzoni: operazione che solo una cantautrice potrebbe fare (guarda il video in fondo all’articolo). Insomma: datele un microfono e un piano e  non dico che via alzerà il mondo, ma il culo dalla sedia sì.

5) Musica a parte, Lady Gaga ha stile. E molto. Non è questione di ben vestire, ma di riportare nel mondo del Pop quel camaleontismo, quell’eccentricità che solo David Bowie (in primis), Freddie Mercury e pochi altri (forse Bjork?) hanno mostrato di avere. Se il Pop è performance scenica e teatrale, in questo senso più del suo figlio rock – più concentrato sulla performance musicale – allora facciamo sì che questa performance valga la pena d’esser ammirata. E allora sì a un tripudio di cambi d’abito – operazione molto kitsch che fa molto Sanremo – tutti particolarmente arditi; sì alle coreografie sadomaso; sì al cuore che esplode in fuochi d’artificio (che verrà copiato dalla Katy Perry di Fireworks).

6) L’ossessione per l’estetica proposta da Lady Gaga non è un’ossessione per la bellezza. Va detto, questo avviene anche perché – non è un’offesa – Stefani bella non è; ma questo poco importa. Trovo sia piacevole che un’icona Pop proponga un modello estetico “grottesco e bizzarro” che può essere adottato da chiunque perché disancorato dal canone della bellezza americana. Non è un caso (forse) che dopo l’uscita di The Fame Monster Miss Gaga abbia preso a chiamare i suoi fan “Little Monsters”: mostriciattoli, diremmo noi. Come a dire: io parlo a tutti voi, e agli outsider in particolare.

7) Ultimo punto: Lady Gaga è una fantastica manager di se stessa; è un ottimo esempio di essere umano che si è fatto da solo (altro che Silvio che ha avuto bisogno di Craxi&co); è furba come una volpe. E proprio per queste ragioni: mentre io ho buttato giù questa lista dei 7 motivi per cui Lady Gaga non è come le altre, lei ne avrà inventati almeno un altro paio. E a me non resta che rincorrerla.

Se non sei d’accordo con questo post dai un’occhiata a questo video. E se rimani scettico, che aspetti? Dì la tua!

Questa voce è stata pubblicata il 10 febbraio 2011 alle 12:33 AM. È archiviata in (sub)CULTure, Anni Zero con tag , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

37 pensieri su “7 motivi per cui Lady Gaga non è come le altre

  1. Giulia Bernaudo in ha detto:

    Concordo con quello che hai scritto tu.Lady Gaga dimostra di essere una cantante con una personalità bizzarra,forte e originale.I suoi video devono essere molto studiati,in quanto ben curati nei particolari,tanto da sembrare il racconto di storie.Tuttavia,preferisco le sue versioni al piano(soprattutto quella di Paparazzi),irriconoscibili per il loro tono soft,rispetto alle canzoni più commerciali che hanno avuto successo da qualche anno a questa parte.

  2. Orgi in ha detto:

    Ho aspettato di commentare questo post per cause di forza maggiore ma anche perchè volevo farlo alla luce del nuovo singolo uscito proprio oggi.
    Concordo con molti punti dell’elenco: Lady Gaga si è dimostrata un’artista a tutto tondo con grandi potenzialità ma c’è un però. L’attenzione da lei dimostrata nei confronti degli outcast, sfigati, gay ecc. ecc. sta diventando a mio avviso una vera e propria ossessione. Per carità non fraintendetemi, non dico che non debbano essere fatte canzoni contro razzismo e bullismo & co. anzi ben vengano, dico solo che la Germanotta non sta sfruttando a pieno le sue doti di originalità.
    Born this Way tratta questo tema, già in precedenza trattato nel video di Alejandro, con banalità e il risultato sa di mediocrità e un pizzico di paraculaggine. La canzone è orecchiabilissima, avrà un successo incredibile perchè superpop e molto “radiofonica” ma non riesce ad andare oltre, è tutto già sentito, già detto.
    Confido nella versione acustica e nel video ma il problema rimarrebbe comunque. Che dire di più, spero si tratti di una fase perchè altrimenti sarebbe davvero un peccato vedere trasformarsi un giovane talento in una fabbrica-successi alla David Guetta. Proprio lei che ha basato tutta la sua immagine sulla creatività, sull’innovazione e sui continui sconvolgimenti non può floppare, non adesso.

    Per chi ancora non avesse sentito la canzone la posto qui sotto!😉

    • Innanzitutto Grazie Orgi per il video. La canzone sarà un successo. Nel suo essere dance commerciale, evidenzia molto il lato black della disco, non nei bassi (che sono à la Guetta) ma nell’uso della voce. Non voglio però dire che sia propriamente bella.
      Il punto (e qui mi rivolgo anche a te Giulia) è che lei fa pezzi “gigioni” come tante altre reginette del pop, in lei però apprezzo il fatto che sa/saprebbe fare di più, solo che spesso limita queste sue capacità a performance marginali: come quelle acustiche. Speriamo che un giorno sforni un album serio e meno paraculo.
      Sui testi hai perfettamente ragione Orgi! Solo che, se non sbaglio, Lady Gaga fino ad adesso aveva difeso le cause delle minoranze tramite video e dichiarazioni, poco tramite canzoni esplicite: o sbaglio? (correggimi pure) Dunque si è trattato solo di adeguare la sostanza musicale all’immagine che si era costruita. Non mi sentirei di essere troppo severo.🙂

  3. Orgi in ha detto:

    Anche io spero che “Born This Way” sia un album coi controcazzi come proprio lei ha detto nell’intervista a Vogue “ci son dei momenti veramente molto rock-n-roll, c’è un vibe alla Bruce Springsteen, c’è un momento Guns’n’Roses. Le melodie ed i cori formano delle canzoni grandi.” Si in effetti è vero che non aveva mai creato delle canzoni appositamente trattanti questa tematica ed è proprio questo che mi fa arrabbiare: che lo abbia fatto per la prima volta con un testo che a me personalmente non sa di niente, mi ispira molto di più ad esempio il “concept” di un’altra canzone (probabile secondo singolo) che sarà presente nell’album, dal titolo “Judas” e che dovrebbe parlare dei personaggi più controversi della Bibbia.

  4. Orgi in ha detto:

    Ah, comunque la sto ascoltando a ripetizione e appena potrò la comprerò!😉

  5. Nico in ha detto:

    Che dire… avete detto già tutto e ne sapete più di me di certo in fatto di sottigliezze musicali…
    però vorrei aggiungere una cosa:
    per quanto eccentrica, dotata e tutto ciò che avete detto e su cui concordo (soprattutto per quanto riguarda la sua voce e i riarrangiamenti al piano)…
    Lady Gaga mi fa sentire a mio agio…
    Mi sembra come se esprimesse, con semplicità, le sue idee, cantasse i suoi testi e suanasse la sua musica, senza la pretesa di essere un’icona.
    Chiaramente non si campa d’aria, ma non tutto quello che fa mi sembra una mossa commerciale, quanto piuttosto un: “lei è fatta così” in senso buono.
    Che sia il suo personaggio? Penso di no…
    E’ questo che più mi piace, o almeno è questo quello che io percepisco…

    • @Nico: a me sembra il classico caso di torta fatta bene; tanto bene che dici: “questa è fatta in casa”. Di edulcorazioni e confezioni accattivanti ce ne sono e anche tante, ma gli ingredienti di base sono più genuini di quello che si è soliti pensare (certo più genuini di quelli della kinder brioss) e il risultato finale non dico sia naturale (almeno io non lo credo naturale) ma è comunque MOLTO coerente.
      Insomma, Lady Gaga è un bricolage semiotico davvero ben fatto! (Alessandra voglio la tesi su Gaga!).😉
      In tutta onestà penso che a essere frutto di una scelta a tavolino è il GENERE MUSICALE. Lei potrebbe togliersi di dosso questa patina dance e giocare con un cantautorato sbilenco e burlesque, ma…. non lo fa perché non conviene. Al momento. Chissà in futuro(?)

      @Orgi: grazie per l’informazione: “Judas” mi sembra un bel tema di riflessione per un testo: figura controversa quanto basta. Chissà che in futuro non si cimenti in una canzone sul mio amato Robespierre.😉

      • Nico in ha detto:

        @Daniele: Il mio intento era di aggiungere anche una patina emotiva a riguardo di Lady Gaga in questo caso, ma che penso si debba considerare per tutti i cantanti e i cantautori… comunque non sono qui per fare “l’amico di Maria De Filippi”, ma vorrei proporvi un riarrangiamento di Poker Face realizzato per la serie tv “Glee” (lo ammetto mi sono un po’ fissato😉 ) ma io più lo ascolto e più mi piace… e se facesse un disco tutto così, lo comprerei ancora prima che lo partorisse!😉

  6. Alessandra in ha detto:

    Avete dimenticato una cosa: gli abiti che indossa se li disegna da sola! Ave Gaga!

    • @Nico: è una versione fatta prendendo a modello la versione acustica di Gaga, carina anche meglio dell’originale.😉 Anche se io preferisco la versione acustica fatta da Gaga, questa mi ricorda un po’ lo stile Across the Universe, non trovi? o no?🙂
      @Alessandra: attenzione, secondo me sta storia è una mezza verità che si è tramutata in una leggenda metropolitana (lancio la questione a orgi).
      Sicuramente lei dà delle linee guida, ma molti vestit sono opera di Armani, leggi qui:
      http://www.mtv.it/news/news-detail.asp?idnews=28103&id=487190
      Secondo nella crescita di questa mezza-verità ha avuto grande importanza anche un video del genere, che circola osssessivamente nei forum di Lady Gaga.
      http://dailymotion.virgilio.it/video/x9cyva_gaga_creation
      Ma se hai fonti attendibili giramele che sono curioso🙂

      • Nico in ha detto:

        @Daniele: Ehm… sinceramente non ho visto Across the Universe…😦, però sì, in effetti ricalca la versione acustica della Gaga… il mio intento era di sottolineare la versatilità dei suoi brani che appunto si prestano ad arrangimenti decisamento non dance o pop e che piacciono, almeno a me, tanto quanto se non di più delle versioni contenute negli album.
        Ma sai che penso? Che forse un giorno farà come Alanis Morrisette… tirerà fuori un album contenente i suoi pezzi più famosi in versione acustica… sarebbe bello, anche se visto che lo ha già fatto Alanis: cosa s’inventerà la Lady?😉

  7. Mah, direi che lo strapazzamento delle canzoni è molto lady Gaga. Cioè lo fa anche Cat Power, ma lei si sbizzarrisce su canzoni non sue. Quindi direi che se lady rifacesse tutte le sue canzoni più belle e famose al pianoforte in queste versioni assolutamente INFEDELI alle originali sarebbe già una bella novità. Per il resto mi fermo qui, è lei il genio, non io. Altrimenti non sarei qua.🙂
    Intanto GRAZIE A TUTTI (Giulia, Giorgio, Ale e Nico) per i commenti. Continuamo così! Wow come mi sento Laura Scimone!😀

  8. Pingback: Lady Gaga’s way: quando la musica si adegua all’immagine « GoodbyeZero

  9. Concordo in pieno su tutto. Diavolo quanto la amo!
    Non ho mai amato tanto un cantante prima d’ora. Mi fa sentir bene, è così simpatica nelle interviste e mi piace il fatto che non abbia quel comportamento snob. Insomma, anche lei ha detto che con i suoi fans ha stabilito un rapporto unico. Così mi piace! Prima di Gaga mi piaceva la Spears, cioè, mi piace ancora, però dopo aver visto che canta sempre in playback e poi sapendo che il suo lavoro è solo registrare canzoni scritte e prodotte da altri, insomma, ho capito che non è talento questo, tuttavia le canzoni mi piacciono e le ascolto. Penso che Lady Gaga sia davvero una grande artista rispetto ad alcune altre. non ci riesco ad amare altre star tanto quanto Stefani, è unica. UNICA. Mi ha trasmesso tanto, e poi tutto ciò che le esce dalla bocca mi piace! Mi piace la voce, le canzoni, il suo modo di essere e la sua fantastica originalità in tutto ciò che fa. Anche se alcuni dicono sia blasfema, bah, chissenefrega! Adoro il video di Judas e anche quello di Alejandro che sono stati criticati dai cattolici, per me non è blasfemia quella, pensassero allo schifo che combina la chiesa piuttosto che criticare un’ artista e poi adoro quel pizzico controverso che mette in alcuni suoi lavori. Per il fatto della paraculaggine, ora che è uscito l’album ho potuto constatare che non ci sono canzoni paraculo, insomma, born this way è stata l’unica canzone a parlare di quel tema, nelle altre ha cambiato argomento, ma poi non credo sia tanto paraculaggine, cioè pensate che è venuta gratis all’europride per difendere i diritti dei gay, quindi facendo quella canzone ha solo voluto esprimere ciò che pensa sull’uguaglianza. Sembra troppo buona però. Spero sia veramente così solidale e che ci tenga davvero all’uguaglianza e roba varia🙂 haha gaga RULEZ❤

  10. Pingback: Merry The Night: Lady Gaga, la cornice e il pennello grande « GoodbyeZero

  11. dissennatrice in ha detto:

    Solo una cosa: PATETICO! Un articolo così non può che essere patetico e poco obiettivo. Io non sono fan di nessuna delle artiste citate, non perchè non siano brave ma perchè preferisco altro. Indubbiamente Gaga è brava, non credo che ci sia niente di male nel dirlo, ma sinceramente non la ritengo perfetta e osannante come ostentate nell’articolo. Non ha inventato nulla, quello che fa (bene o male dipende da chi la vede) son tutte cose già viste e riviste, le cose che dice non è che non le ha mai dette nessuno. Voglio dire, “è a favore degli omosessuali? è a favore dei poveri?” bene artisti prima di lei han fatto donazioni e dichiarazioni a favore. Balla, canta suona? beh artisti prima di lei fanno esattamente le stesse cose (meglio o peggio ribadisco lascio agli altri decidere”. Definire gaga “icona” non è corretto, la definirei “fenomeno”, e come fenomeno sta solo a lei vedere se rimanere sulle scene o no. Insultatemi pure non c’è problema ma molti la pensano come me se non peggio😀

    • Tranquilla dissenatrice, siamo meno in disaccordo di quanto credi😉 L’intento di quell’articolo scritto un anno fa era mettere insieme alcune motivazioni che rendono Gaga diversa dalle altre. Ed era strano che a farlo fosse uno che non ascolta quasi per nulla Gaga e il pop in genere. Ma non credo proprio che Gaga sia un genio. E soprattutto credo che il suo sia citazionismo puro; un citazionismo che ora sta pure stancando. E un po’ di queste considerazioni le trovi in questi articoli più recenti:
      https://goodbyezero.wordpress.com/2011/12/03/merry-the-night-lady-gaga-la-cornice-e-il-pennello-grande/
      https://goodbyezero.wordpress.com/2011/12/25/i-10-peggiori-album-del-2011/
      Non sono però d’accordo sulla questione ICONA. Essere un’icona non vuol dire mica essere un genio. Significa condensare moda, musica, apparenza, cultura visiva e rappresentare in qualche modo un target e un’epoca, quella degli Anni Zero, afflitta da uno spiccato citazionismo anni ’70 prima (nel 2003 i White Stripes ecc) e anni ’80-’90 poi (Robyn, Lady Gaga, La Roux ecc). In questo senso Gaga è un’icona, e lo dico con cognizione di causa, non in modo metaforico.

      • dissennatrice in ha detto:

        vedo che con te si può parlare e quindi ti rispondo tranquillamente. Meno male, ogni tanto si trova qualcuno!!!!! Io con “icona” intendo una persona che possa essere portata ad esempio, che abbia lasciato un’impronta, un qualcosa di nuovo e innovativo che possa aprire la strada ad altre. Sinceramente questo non lo vedo in Gaga, che sisi ok è brava in quel che fa (e di questo non le tolgo in merito) ma non ha inventato nulla di cose che c’erano già, anzi ne ha fatto un mix di cose che a volte, a mio parere sono anche leggermente mal riuscite. Mi spiego meglio: si traveste, balla, canta, suona, parla in favore degli omosessuali, fa video dai significati blasfemi/sporchi…beh tutte queste cose sono state fatte prima di lei, non ci vedo nulla per renderla un’icona. Poi onestamente, credo che lo stufo in sè derivi dal fatto anche degli atteggiamenti un po “altezzosi” dei suoi fan…forse più che lei in sè stufano loro. Io ero su un sito di una cantante (e non ti farò il nome ma ti dico solo che ha venduto 11 milioni di copie) e ne leggevo di tutti i colori contro da fan di Gaga xè “gaga è la migliore, gaga questo gaga quello”. Allora, che ognuno possa esprimere il proprio parere (come sto facendo io) ci sta ma dover trovare i suoi fan OVUNQUE, che ripetono sempre le stesse cose e sono anche parecchio con le fette di prosciutto sugli occhi è fastidioso. IO non sono una bimba tra l’altro per cui dopo un po mi scoccio anche a stare a leggere certe cose. Grazie per lo spazio

        • Anche io sono sempre contento di trovare persone con le quali si può parlare senza scadere nel turpiloquio😉 E GoodbyeZero è spazio di espressione anche di queste persone, dunque anche tuo😉
          Tornando al tema: secondo me non è un problema il fatto che lei citi. Se ci pensi l’intera estetica Pop si basa sulla citazione in pastiche. E’ chiaro che lei cita il David Bowie di Rise and fall of Ziggy Stardust, il Marylin Manson di Mechanical Animals, così come Marc Bolan e Jobriath. Inoltre penso che la citazione di tanti elementi, se ben integrata, possa creare qualcosa di nuovo, possa essere una forma di RE-invenzione (cosa che, mi spiace dirlo, non hanno mai fatto Rihanna, Katy Perry, che seguono le mode più come farebbero delle scolarette se paragonate alla carica di Amy Winehouse e Lady Gaga).
          Però, però: quando frulli tutte queste citazioni e crei qualcosa di nuovo, cool tutto ok. Quando invece questo impasto sonoro e visivo lo ripeti fino all’ossessione, come nel video di Marry The Night, allora sei bollita. E Gaga ora sta un po’ bollendo…
          In pratica oggi confermo gran parte di quello che ho scritto un anno fa, ma non lo scriverei con quell’enfasi😉

  12. Matteo in ha detto:

    COGLIONE.

    • Caro Matteo, se non disponi dei mezzi cognitivi e culturali per rispondere educatamente evita di scrivere in questo spazio.
      Detto ciò colgo il tuo contenuto del video, e non delle tue parole, per dirti: Madonna suona malissimo la chitarra; il coinvolgimento di Madonna nei suoi album è minimo (per l’uscita di Confessions on a Dancefloor dichiarò di recarsi nello studio di registrazione solo la sera, a lavori già fatti e di ascoltare la musica preparata dai produttori, dopo di che si addormentava perché spesso era stanca(!)); Madonna ci ha messo 30 anni per imparare a cantare (e ancora canta malissimo). Parlo con cognizione tecnica di capacità vocali, non parlo di gusti personali.

      • Oddio ma questa Lady Gaga si è proprio infiltrata in ogni dibattito umano possibile xD
        No, comunque, io concordo con quello che hai detto, anche se forse sei stato anche troppo buono…preciso anche che sono di parte essendo suo fan :3
        Già vedo qualche Anti-Gaga che sta per arrivare ! Preparatevi…

      • Non so da dove tu abbia preso questa notizia su “Confessions….” (magari linkare le fonti è un modo reale per parlare con cognizione di causa). In verità l’embrione di Confessions fu la stesura di un musical con la collaborazione di Luc Besson; tale musical doveva essere incentrato su musica da cabaret e rock ma il progetto non andò in porto e le vecchie demo furono rielaborate in chiave electro-dance. A riprova di ciò si può ascoltare la versione originale di I Love New York contenuta in I’m Going To Tell You a Secret (ecco una fonte: http://www.songfacts.com/detail.php?id=5879). Non entro in merito alla discussione Gaga/Madonna ma non date notizie false per infangare un’artista a favore di un’altra😉

        • Ettore, grazie dell’informazione andrò a dare un’occhiata (oltre al link che giustamente hai postato) perché non sapevo nulla di questo musical; interessante.
          Sulla questione fonti, hai ragionissimo, è sempre utile e corretto citare le fonti; questo quando però si dispone del rimando a queste fonti😉 Questa informazione, però, l’ho tratta da un documentario che ho visto in Tv, penso su Mtv ma non ti so dire se prodotto da MTV. Però la mancanza del link non non significa che la notizia sia falsa🙂 E dai mi prendi proprio per un imbroglione da 4 soldi😛 Tra l’altro come ho detto non mi interessa far vincere l’una o l’altra semplicemente perché non sono per nulla fan di nessuna delle due, si tratta solo di un’informazione che ho raccolto da un documentario ufficiale e vi giro😉

      • Be’, che Madonna non sappia cantare non è vero. Sa cantare, solo che spesso canta senza preparazione e senza tecnica e va “allo sbaraglio”. A livello di timbrica vocale penso sia superiore a Lady Gaga, anche se ovviamente a livello tecnico no. Nel video postato da Matteo sta usando un’impostazione di canto abbastanza tecnica e corretta e la chitarra la sta suonando decentemente (nulla a paragone con le doti al piano della Germanotta però).
        Madonna stessa dice di essere scarsa a suonare la chitarra, però io direi che la suona nè bene nè male, ma come tanti altri cantanti.
        Comunque ho fatto una ricerca su Madonna e il suo impegno negli studi di registrazione e ho letto che va lì la mattina presto e ci resta tutto il giorno fino a tardi fino a quando non ha finito. Se c’è una cosa da riconoscere a Madonna è la determinazione e l’impegno che ci mette in tutto ciò che fa e questo le ha permesso di arrivare ad essere la “Regina del Pop” e di essere ancora in vetta dopo 30 anni.
        Concludo dicendo che non sono fan di nessuna delle due, ma che le conosco bene perché la mia maestra di canto mi da spesso canzoni di Madonna e anche di Lady Gaga perciò mi sono studiata a memoria le due artiste.

        P.S. Ho trovato questa discussione su Google per caso, penso sia vecchiotta Ahahah

    • i soliti fan di Madonna Anti-Gaga -.-”
      ma avete rotto!si lo sappiamo che Madonna canta bene ma dovete perforza infalarla in tutti gli articoli che parlano di Gaga???ci lasciate essere dei fan liberi???

  13. Chiara Gaga in ha detto:

    Concordo pienamente…Gaga non è come le altre, è speciale, unica…peró ho una cosa da dire, nn è vero che non è bella…è bella x ció che è, è un gran tipo di donna…<3

  14. mirylittlemonster in ha detto:

    L’ho sempre amata da morire sin dalla THE FAME ERA. Concordo con tt l’intero articolo. Bastano alcune parole per descrivere una grandissima artista cm la mia Gaguccia❤

  15. fra85 in ha detto:

    @ Rosa Beghi ..bhe se si tirano in ballo le altre artiste, vuoi che si risponda? ..io sono un fan di Madonna , la seguo da oltre 10 anni …e premetto che non ho nulla contro Lady Gaga, ho anche i suoi albums insieme a quelli di Madonna…io sono stato per tre volte ad un concerto di Madonna e posso assicurare che canta dal vivo, tranne l’ uso di pre rec in alcuni pezzi ..i suoi spettacoli non sono semplici concerti , ma dei veri e propri show, dove bisogna anche eseguire dei passi di danza non affatto semplici …quindi penso sia normale che la voce venga a mancare in alcuni momenti …Madonna non si e’ mai definita una cantante, ma una performance artist…il che e’ diverso ..e’ stata sempre consapevole dei suoi limiti vocali ..quindi non vedo necessario il ripetere sempre le stesse cose …Lady Gaga ha talento , ok ..ma secondo il mio punto di vista , andrebbe paragonata con altre stars sorte negli ultimi anni , e non con chi nel bene e nel male ha segnato la musica pop …Madonna , piaccia o meno, e’ un icona ..a me come altri milioni di fans piace la sua timbrica e importa le emozioni che ci riesce a dare durante i suoi spettacoli , non importa solo la tecnica vocale ..e basta con questi complessi di superiorita’ da squadristi ..nell’ arte non esiste il migliore, poiche’ l’ arte e’ emozione ..e ogni persona che fa arte trasmette emozioni diverse ..si tratta di gusti …peace ..

  16. Pingback: Top 10 post più letti nel 2011 – Gbø e i Gibionici allo specchio « GoodbyeZero

  17. Concordo con Fra85…evitiamo vittimismi, per favore. Ognuno adora l’artista che vuole ma se si tenta di sminuire altre cantanti su un blog pubblico allora bisogna aspettarsi anche critiche e repliche. Ovviamente non devono essere offensive però non prendetevela se ci facciamo sentire🙂

  18. Bonny in ha detto:

    gaga non è ne bella ne brutta….ha quei lineamenti che la rendono mooolto particolare dalle altre…e poi NON è RIFATTA!!!! se vedete gli zigomi di Madonna o il culo di Nicki minaj non venite a dire che gaga si fa di botulino!

  19. Luca in ha detto:

    Aguilera e Gaga nella stessa frase ODDIO.Le piacerebbe alla gaga avere un minimo di talento e spessore artistico della christina.Avrà avuto più influenza mediatica,e non lo nego.Ma chi ne capisce davvero di musica distingue fenomeno mediatico(o più propriamente da baraccone) ,ovvero gaga,da artista vera,ovvero l’aguilera.

    • La Aguilera non è un’ARTISTA, ma un ARISTA, di maiale. Voce da usignolo sì ma brani beceri, un sound scopiazzato a destra e manca e un flop dopo l’altro. E la Gaga più recente ha preso la stessa via. Povera lei.

  20. Pingback: Lady Gaga: la copertina di Applause che copia David Bowie | Goodbyezero

  21. Berru96 in ha detto:

    Sono d’accordo eccetto sulla frase “l’Aguilera ha copiato il timbro di Gaga”, quel modo di cantare è sempre appartenuto a christina ed è innegabile che sia stata gaga ad ispirarsi a lei dato che la prima canta così da 20/30 anni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: