Mogwai Will Never Die: arriva il nuovo album

La cover di Hardcore Will never die but you willDopo l’uscita de loro primo live Special Moves, i Mogwai tornano con un nuovo e – come si dice in questi casi – attesissimo album in studio: Hardcore will never die, but you will, in uscita il 14 febbraio.

Ma se sei impaziente o solo curioso di ascoltare la nuova opera degli scozzesi io e Gbø ti diamo qualche dritta per pregustarla in anteprima.

Lo so. Che l’album sia pubbblicato dalla Rock Action Record, l’etichetta del gruppo, non te frega molto. E che l’abbia prodotto Paul Savage, batterista dei Delgados e produttore degli Arab Strap e di Malcolm Middleton forse te ne frega anche meno. Tu vuoi ascoltare musica, ti capisco. Allora ecco cosa fare:

Prima di tutto clicca qui per downloadare gratuitamente Rano Pano. La procedura è sempre la solita, ormai collaudata dai geni del marketing musicale. Metti la mail nel form e, in cambio di una newsletter leggera leggera, ottieni gratis il singolo tanto desiderato.

Quanto al suono si nota come la trasformazione del post rock mogwiano in un prodotto pop-rock più vendibile sia ormai completata. Il che è certo un compromesso ma non per forza un peggioramento. Rano Pano parte a giri bassi con un riff sporco ma nel crescendo ha la sua forza, e nel finale ti si appiccica in testa.

Ma se Rano Pano non ti basta allora devi proprio ascoltare San Pedro, che tra le altre cose è davvero una bomba. Uno strumentale in pieno stile ultimi-Mogwai (vedi Mr. Beast), con un uso dei riff che fa molto molto Motorpsycho.

Con questa terapia sonora dovresti resistere fino al 18 gennaio, data in cui Rock Action pubblicherà Rano Pano su 7” in cui trovereai ‘inedito Haseinheide, che non uscirà nell’album. E così dovresti riuscire a tirare avanti fino al 7 febbraio quando uscirà il singolo Mexican Grand Prix accompagnato dalla b-side Slight Domestic, anch’essa fuori album.

Da lì il passo per l’uscita di Hardcore will never die, but you will è breve. Io mi preoccuperei piuttosto per la tua dipendenza. Ma tranquillo, inutile curarsi, tanto, qualunque cosa tu faccia o smetta di fare, prima o poi you will die: parola dei Mogwai!

Questa voce è stata pubblicata il 13 gennaio 2011 alle 12:20 AM. È archiviata in Rock-Indie '10, Segnali dai '10 con tag , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

2 pensieri su “Mogwai Will Never Die: arriva il nuovo album

  1. a me non ha entusiasmato per nulla. Tappezzeria la parola.

  2. Pingback: Dove marzo vado?! I concerti top e flop del mese « GoodbyeZero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: